fbpx
Numero 100 Joan Mirò

Innanzi allo sgomento che frena

Ogni facile sortita

Accanto alla mano protesa 

Che implora la vita

Io vado

Come un treno che sente

Il binario che trema

L’occhio che si schiude

La tempia che brucia

Io vago

Sotto una pioggia di ciottoli

E il fragore di schegge

Con la mano che scuda il volto

E col cuore che accelera in petto

Io vado

Accanto al rogo di risposte

Sotto un torrente di domande

Carico di informazioni 

ma in debito di azioni

Io vago

E mentre forgio strumenti nuovi

Sogno

Brucianti finali 

E torsioni di cielo

Sì, io vado

E tu?

Vi va di musicare questo testo o di aggiungere altre quartine? 

Oppure di farne un fumetto o un podcast o una videoinfografica…

E se preferite scrivere, potete fare un Drabble, usando solo 100 parole, come ho fatto io.

Non ci credete? Contatele 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cerca nel sito